Sottomenu

Home  > Psicologia - Psicoterapia

Psicologia - Psicoterapia

Psicoterapia sistemico - relazionale e familiare

 

    • Perché Sistemica?

 

Il malessere presentato dalla persona viene letto non tanto come problema dell’individuo, ma come espressione di disagio di uno dei sistemi di appartenenza. Viene solitamente privilegiata l’ottica familiare, ma le dinamiche disfunzionali possono collocarsi anche nel sistema coppia, nell’ambiente lavorativo, nel gruppo amicale, etc.

 

    • Perché Relazionale?

 

L’identità individuale viene considerata come frutto delle relazioni significative che la persona ha intrattenuto nel corso della sua vita; pertanto, un eventuale problematica non viene letta e trattata come caratteristica insita nell’individuo, ma come esito di esperienze relazionali. Il fine della terapia è quello di trovare modalità relazionali diverse con i sistemi di appartenenza.

 

    • Quali persone può aiutare la Psicoterapia Sistemico-Relazionale?

 

L’approccio sistemico-relazionale può rivelarsi utile per le persone che ritengono avere delle difficoltà in specifici rapporti (di coppia, genitoriale, lavorativo, etc). In particolare può rivelarsi utile al presentarsi di problematiche evolutive da parte dei bambini e/o degli adolescenti. Questo tipo di terapia è inoltre finalizzato a leggere alcuni eventi e situazioni in modo maggiormente tollerabile da un punto di vista emotivo e trovare un significato possibile a difficoltà personali e/o familiari. Il lavoro psicoterapeutico non è dunque prettamente rivolto al trattamento del sintomo presentato ma alle situazioni relazionali che lo hanno generato.

 

Psicologo e Psicoterapeuta

 

La possibilità di individuare la struttura che connette i vari membri del sistema, consente di comprendere empaticamente l’armonia comunicativa dei membri e di ristrutturare l’equilibrio che in quel momento del ciclo vitale è deficitario o instabile nel sistema.

Il processo terapeutico va inteso come incontro a due, sistema e terapeuta, in cui il clinico interviene per scoprire e comprendere l’equilibrio del sistema che ha di fronte e per entrarvi con il fine di comprenderne l’armonia allo scopo di creare nuove ristrutturazioni con i tempi che il sistema sarà disposto a concedere.

Perché si crei questo dialogo occorre che si riscuota una certa risonanza tra terapeuta e cliente. Questa empatia consentirà al terapeuta di analizzare quali argomenti del paziente “risuonano” ed acquistano significato in se stesso e viceversa.

Il folle indica, con il sintomo, l’esistenza di una struttura satura e severa in cui non c’è spazio per l’irriverenza, in cui i livelli di codificazione dei messaggi talvolta si sovrappongono in modo confusionario e disorientante, in cui le voci confuse di più messaggi o le allucinazioni visive sono rappresentazioni di più livelli di realtà simultaneamente presenti. Costruzioni che parlano di altre costruzioni sottostanti.

Così l’irriverenza potrebbe agire come una luce su queste rappresentazioni cercando in esse i significati relazionali che derivano dalle interazioni con gli altri significativi (i familiari, i contesti di vita).

 

Il cambiamento non catastrofico è perciò dato da una continuità nel sistema, ciò che si modifica è il modo in cui si osservano gli eventi e si dà significato ad essi.

Psicoterapia e percorsi terapeutici


 

Quando ci si sente male, ricorrere alla psicoterapia significa prendersi cura di se stessi.

 

Consapevoli che il malessere possa dipendere da un nostro comportamento sbagliato, da scelte che non ci appartengono, da una mentalità che ci condiziona... ne parliamo con uno psicoterapeuta per far emergere, di noi, un lato nuovo, diverso, più affine a ciò che siamo.

 

Ogni malattia infatti, sia che abbia caratteristiche organiche, sia che ne manifesti di psichiche, rappresenta il tentativo di liberarci da un modo di essere ormai superato.

 

La psicoterapia può essere dunque un valido strumento di aiuto per l'individuo per affrontare consapevolmente un percorso di cambiamento e di miglioramento della qualità della vita e delle relazioni che la animano.